Ciao ragazze, molto spesso ricevo richieste d’aiuto per capire come scegliere un buon cosmetico, quindi ho deciso di raccogliere in un articolo tutte le informazioni necessarie per rispondervi in un’unica soluzione.

La scelta di un prodotto beauty skin care è una decisione molto personale e soggettiva, perchè ciò che piace a me, potrebbe non essere adatto alle esigenze di un’altra persona, così come l’incontrario.

Da estetista, amo provare sempre prodotti novità, alternare tra loro marchi diversi e scoprirne di nuovi ogni volta che mi è possibile, quindi negli anni, grazie ai tanti esperimenti fatti, ho individuato dei punti saldi che tengo sempre in considerazione per l’acquisto.

Prima di svelarveli, voglio aprire una breve parentesi su un argomento base per la scelta di un cosmetico:

La conoscenza del proprio tipo di pelle

Purtroppo mi è sempre più chiaro che tante donne non hanno ancora un’idea precisa della propria tipologia di pelle (grassa, secca, sensibile, ecc), e questo aspetto incide notevolmente sugli acquisti errati.

Sapere che tipo di pelle si ha, è essenziale per poter scegliere un cosmetico adatto. Ad esempio, in caso di cute grassa, molto oleosa e con impurità, andrebbero evitate creme ricche e nutrienti così come oli pesanti, per non rischiare di accentuare ulteriormente le problematiche già presenti.

Una dimostrazione molto significativa può riguardare la pelle sensibile con presenza di couperose (chiazze di arrossamenti): se l’inestetismo non viene identificato e si utilizzano cosmetici errati, magari con forte presenza di alcool, detergenti aggressivi e particolarmente sgrassanti abbinati a peeling frequenti, si corre il rischio di degenerare in una forma ben più complessa di rosacea.

Da queste due situazioni prese in esame vi fanno capire quant’è importante riconoscere il proprio tipo di pelle ed i trattamenti che le si riservano; se non siete sicure di sapere di cos’ha bisogno la vostra cute, chiedete all’estetista o al dermatologo!

Chiarito questo aspetto, passiamo ai punti che personalmente tengo in considerazione prima di acquistare un cosmetico.

Puoi leggere: guida per pelle asfittica (qui) o guida per pelle grassa (qui)

Storia del brand

La filosofia, gli aneddoti, i metodi di ricerca e la storia del brand sono tutti dettagli che mi incuriosiscono sempre e che mi aiutano ad identificarmi in un prodotto e sceglierlo (o scartarlo).

Se in profumeria o erboristeria vi ritrovate davanti ad un brand sconosciuto, potete chiedere informazioni alle commesse oppure fare qualche ricerca direttamente dal vostro smartphone.

Provare per credere: potreste scoprire elementi non noti che vi colpiscono e vi legano immediatamente all’azienda!

Texture

La texture è un aspetto che mi porta a riagganciarmi all’introduzione che abbiamo fatto riguardo alle tipologie di pelle.

La texture, ovvero la consistenza di un cosmetico, è molto importante e va selezionata in base alle proprie necessità: una cute grassa difficilmente troverà conforto in una crema ricca e nutriente, così come una cute secca e sensibile non sarà sufficientemente idratata e nutrita da un’emulsione gel leggera.

Per capire la consistenza di una crema dovete necessariamente provarla, quindi potete chiedere alle commesse un campioncino da testare sul dorso della mano.

Ingredientistica

Se siete dei soggetti allergici a qualche ingrediente cosmetico, leggere l’inci vi sarà d’aiuto per identificare l’elemento problematico ed evitarlo.

Se la vostra pelle è sensibile, vi suggerisco di scartare prodotti che contengono alcool o profumi; nell’inci, li trovate scritti rispettivamente con il nome di “alcool” o “alcool denat.” e “parfum”.

Infine, per quanto riguarda l’ingredientistica generale, consiglio di puntare su trattamenti con una buona componente di ingredienti naturali, come oli essenziali, burri vegetali (karitè, cacao), ed oli (argan, mandorle dolci, ecc).

A presto

Isa.

Contattaci senza impegno per avere informazioni sui nostri servizi: